Developed in conjunction with Joomla extensions.

Ci Penso Io...!

COLABORAMOS

SITIOS AMIGOS

NOS APOYAN

Counter

Today4
Month38010
All99138

Eventi

March 2017
M T W T F S S
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

Cerca


REGISTRO DE OBRAS

La Laguna (48) per N. Cataldo

VERSIONE SPAGNOLA

Ciao a tutti e buon autunno!!!
Vi scrivo nel tardo pomeriggio di quest'ultimo giorno del mese di settembre che finalmente volge al termine.

Perché finalmente? Perché dopo una lunga e bella estate ho voglia di cominciare con la rutine che il mese di ottobre porta sempre inevitabilmente con sé.

A proposito della mia estate, nei blog precedenti vi ho già parlato di quello che ho fatto a giugno, AUTUNNO

Luglio e agosto e quindi è arrivato il momento di parlarvi degli ultimi trenta giorni.

O meglio degli ultimi trentacinque perché nel blog precedente non vi avevo ancora raccontato del mio viaggio a Gran Canaria.

E allora cominciamo proprio dall'isola di fronte e dal traghetto che mi ha portato sull'isola di fronte. Era un bel po' che non viaggiavo in nave e devo dire che l'esperienza non mi è affatto dispiaciuta anche perché da quando abito a Santa Cruz sono a dieci minuti scarsi a piedi dal porto;)

Come sempre a Gran Canaria, ho soggiornato a casa del mio carissimo amico Doramas con il quale abbiamo girato un po' l'isola.

Tra le varie escursioni spicca quella a Teror, dove aveva luogo un interessante festival di artista di
ABUKAKA

strada provenienti da tutto il mondo. Però, senza dubbio, lo spettacolo più divertente è stato quello del

gruppo comico canario Abubukaka. I quattro umoristi, tra gli altri sketch, ne hanno interpretato uno nel

quale realizzavano una divertentissima e riuscitissima parodia della situazione di stallo político attuale

che attanaglia la Spagna da qualche mese a questa parte.

Tra l'altro, proprio mentre vi scrivo va in onda un'edizione speciale del telegiornale che trasmette le

dichiarazioni di Pedro Sánchez sulla crisi interna del PSOE, il principale partito dell'opposizione.

Ma parliamo di qualcosa di più piacevole. Come per esempio, le visite che ho ricevuto in questo settembre.

La prima, durante la seconda settimana del mese, è stata quella di Sergio delle cui visite (fortunatamente frequenti) vi ho già parlato nei blog precedenti. In questa occasione la sua visita è stata contraddistinta dal Giappone.

Mi spiego: in solo una settimana e in compagnia di altri amici siamo andati a cena in un ristorante BONSAI

giapponese e soprattutto abbiamo visto al cinema due film nipponici, il primo dei quali gratis e in

versione originale con sottotitoli in spagnolo. Infatti, a quattro passi da casa, presso la Fundación

Cajacanarias, si celebrava una settimana dedicata al paese del Sol Levante con tanto di mostra di

bonsai e workshop di origami.

Per vostra informazione, finita la settimana giapponese, è cominciato un ciclo di cinema francese, anche questo in versione originale sottotitolata in spagnolo, che durerà fino a fine ottobre al modico prezzo di due euro per film... e poi dicono che la cultura costa ;)


Ma senza ombra di dubbio, la giornata più bella (e più faticosa;) di quella settimana è stato il sabato. MASCA

In quella giornata abbiamo deciso di fare una pazzia: abbiamo fatto una bella camminata di poco più

di due ore nel nord dell'isola, da Masca fino in spiaggia. Per chi non lo sapesse, Masca è uno dei

paesini più belli e caratteristici dell'isola o, come sono solito dire, è un angolo di Perù a Tenerife.

In un certo senso, manca solo il Machu Picchu ;) La camminata che va dall'alto del paese fino alla

spiaggia è abbastanza frequentata da turisti e non solo ed io personalmente era la seconda volta che la

facevo.

La pazzia è venuta dopo: una volta arrivati in spiaggia, anziché prendere una barca a motore che ci portasse nel vicino

paese de Los Gigantes, abbiamo deciso di arrivarci in kayak. E così alle due ore e passa a piedi KAJAK

ne abbiamo aggiunte altre due in kayak. Il bilancio finale? Esperienza massacrante dal punto di

vista fisico, ma fantastica! Paesaggi mozzafiato e poi a metà del guado la guida ci ha fatto fare

una sosta con tanto di bagno in mezzo all'oceano e informazioni sul Parco Naturale di Teno,

mentre sorseggiavamo una birra gentilmente offerta dagli organizzatori del tour.


Buona parte del fine settimana seguente l'ho passata a El Médano, nel sud dell'isola dove vive la mia amica Sandra che in quei giorni compiva gli anni. E allora, con la scusa del suo compleanno, siamo andati a cena in un ristorante giapponese (un'altra volta;) per poi fare serata nella piazza del paese dove c'era il concerto organizzato in occasione della festa popolare. Il giorno dopo giornata di mare e relax.

Qualche paragrafo più in alto parlavo di visite e non a caso ho usato il plurale. Infatti, quella di Sergio è stata la prima ma non l'unica visita del mese.

In questi ultimi giorni di settembre l'isola ha conosciuto mio cugino Fabio e la sua fidanzata Daniela.

La simpatica coppietta di canari adottivi ha soggiornato per i primi quattro giorni nel sud dell'isola e poi, nei restanti giorni della loro vacanza, nella mia casa capitolina. È stato un piacere ricevere la visita di un pezzo della famiglia e, come sicuramente staranno già immaginando quelli di voi che mi leggono da tempo, ho preso la palla al balzo per fare un po' il turista anch'io.

Avevo un bel fine settimana largo di libertà e allora li ho portati nell'ordine a Benijo, Masca,  TEIDE

Teno, Icod de los Vinos, Mesa del Mar, El Pris, San Andrés, el Teide, el Bollullo, etc... il tutto

intervallato da grandi ed economiche mangiate di pesce, carne e piatti locali e innaffiato da

ottimo vino locale.

Credo che si siano davvero divertiti e che siano rimasti piacevolmente sorpresi da un'isola che, come hanno potuto scoprire, non è soltanto "Sole e Mare".

Già che ci sono, aprofitto di quest'occasione per salutarli e ringraziarli per la compagnia, la simpatia e soprattutto per avermi portato una scorta di taralli, una ricarica di caffé italiano e un Dylan Dog. Per la cena che mi hanno preparato l'ultima serata a base di orecchiette, braciole di carne e parmigiana, invece, non trovo le parole e posso solo dire che gli sarò eternamente riconoscente ;) Scherzi a parte, ci siamo divertiti e, ciò che è più importante, si sono goduti la loro meritata vacanza.


Mentre vi scrivo è calata la notte e a questo punto vi saluto e mi accingo a addentare l'ultima porzione di parmigiana rimasta e a vedermi un bel film. Oggi serata tranquilla anche perché domani passerò la giornata a casa del mio amico catalano Manu a El Sauzal dove si prevede barbeque, bagno in piscina con vista mare e Teide e produzione collettiva di birra.

Non so se ve l'avevo già detto, ma con Manu ed altri amici a volte ci riuniamo perBIRRARTIGIANAL

produrre birra artigianale che, modestie a parte, non ci riesce affatto male;)

E se non ci credete, chiedete a Fabio e Dani che hanno avuto la fortuna di berne una mentre una serata a casa vedevamo "Cinema Paradiso", film meraviglioso che consiglio a tutti di vedere e se possibile con i fazzoletti accanto in previsione di uno dei finali più commoventi della storia del cinema... non dico altro!


A proposito di cinema, che mi vedo stasera? Magari un film con Ricardo Darín, bravissimo attore argentino, i cui film sono tutti belli. Potrei stare qui a consigliarvi film fino a notte fonda, ma la fame inizia a farsi sentire e la parmigiana mi sta provocando e allora vi auguro un buon mese e buon appetito!


Un abbraccio
Nico

 

:: Cipensoio ::, Powered by Joomla! Hosting by SiteGround